Menez e Rolando: l'attesa ed i dubbi della Reggina

A dicembre si scenderà in campo sette volte. Sabato la Reggina in casa con il Brescia

Siamo ormai prossimi al periodo più intenso e delicato di questa prima parte di stagione. Da sabato pomeriggio e fino al prossimo tre gennaio, la serie B scenderà in campo per ben otto volte, sette di queste nel mese di dicembre.

Reggina: la conta degli infortunati e le squalifiche

Scontato ribadire che per la Reggina, vista l'attuale condizione di classifica, sarebbe stato meglio arrivarci con l'organico completamente a disposizione del tecnico Toscano che, invece, settimana dopo settimana, si ritrova a fare la conta tra infortunati e squalificati.

Situazioni che si stanno ripetendo con una certa frequenza e che lo stesso allenatore, sollecitato dalle domande dei cronisti, non ha ricondotto alla preparazione, bensì al lungo periodo di stop forzato che ha portato tanti calciatori in tutte le squadre e nei vari campionati, alle conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti.

Monitoraggio quotidiano su Menez e Rolando

Se per Charpentier, Faty e Rossi non vi sono possibilità di recupero nel breve tempo, si alimentano speranze giorno dopo giorno per Rolando e Menez. Due giocatori fondamentali nello scacchiere tattico della Reggina, assenti problemi muscolari, ma guariti dal punto di vista clinico. La valutazione su un possibile rientro va fatta con particolare attenzione, prendendo in considerazione alcuni aspetti. Intanto che si tratta di infortuni muscolari con tutte le insidie che gli stessi nascondono e poi quel periodo al quale si faceva riferimento riguardo l'intensità di impegni in questo mese e quindi la valutazione del rischio. Un ruolo importantissimo in questo senso lo reciterà lo staff medico, chiaramente di comune accordo con l'allenatore ed i calciatori.