Reggina, Foti: 'Ho sentito il presidente Gallo. Gettate le basi per un campionato di vertice'

L'ex presidente della Reggina, parla della telefonata avuta con il massimo dirigente amaranto

Nel corso della trasmissione "Spinoza", condotta dal giornalista Pasquale Romano, nella quale si è parlato della situazione attuale e quindi delle difficoltà dei commercianti reggini e del tanto atteso cambio di colore, è intervenuto l'ex presidente della Reggina Lillo Foti. Sollecitato dagli interventi di coloro che ne seguivano la discussione, certamente ache tifosi amaranto, qualche battuta è stata riservata anche all'attuale Reggina, quella di Luca Gallo:

La telefonata con Gallo e la politica dei giovani

"Ho parlato nei giorni scorsi con il presidente Luca Gallo, è stato gentilissimo a chiamarmi per gli auguri di Pasqua. Gli ho dato atto che gli interventi fatti a gennaio sono stati estremamente positivi, hanno inquadrato una situazione prima difficile, grazie all'inserimento di tanti giovani per i quali io ne sposo sempre la causa. Ho visto una Reggina compatta, non so se riuscirà a raggiungere i play off, sicuramente lo avrebbe fatto con qualche partita in più rispetto alle sei che mancano".

Gettate le basi per un campionato di vertice

"Detto questo, quello che conta è la struttura portante di squadra che si è voluta costruire che con qualche piccola correzione si può rendere più interessante per il prossimo campionato, magari puntando ad un obiettivo più significativo, un campionato di vertice".

Pesante l'assenza del pubblico

"Certamente pesa l'assenza del pubblico reggino allo stadio. Mi hanno mandato qualche giorno addietro due foto straordinarie. I miei 30 anni alla Reggina li ricordo perfettamente, ma quelle immagini non le avevo mai viste. Una foto che immortala dall'alto Piazza del Popolo in occasione della vittoria ottenuta a Torino che ci ha consegnato la serie A, davvero straordinaria. Anni indimenticabili in cui ci siamo divertiti tutti e mi auguro che possa essere nuovamente vissuto quel momento, la città di Reggio è bellissima e per quello che vive sul piano delle difficoltà, merita quel tipo di soddisfazioni".