Reggio - Crisi al Comune, Canale su Perna e Pazzano: 'Mozione di sfiducia? Un flop sul piano politico'

L'avv. Massimo Canale, esponente del Partito Democratico commenta le ultime dichiarazioni di Perna e Pazzano

Massimo Canale, che assicura con convinzione come non si tornerà al voto a Reggio Calabria nonostante l'evidente crisi politica che si è abbattuta su Palazzo San Giorgio, durante un'intervista ai nostri microfoni rilasciata questa mattina, non risparmia l'ex vice sindaco Tonino Perna e il consigliere comunale Saverio Pazzano, protagonisti entrambi del dibattito politico in città.

Come noto, nel fine settimana è successo di tutto e di più dopo la sentenza del processo Miramare del 19 novembre e dopo le due nomine di Brunetti e Versace, non gradite al PD.

Riunioni, incontri, le accuse di Perna e poi la conferenza di Saverio Pazzano.

"L’iniziativa di Pazzano rischia di rafforzare la nostra compagine. Ben venga la sua iniziativa perché significa rinsaldare i rapporti politici all’interno dello schieramento del centrosinistra che al momento ha la maggioranza in consiglio comunale - spiega l'avv. Canale - Già in passato si provò la strada delle mozioni di sfiducia in casi di maggioranza traballanti e il risultato fu quello di rinsaldarle e rafforzarle. Ero consigliere comunale all’epoca di Scopelliti quando il centrosinistra per iniziativa di alcuni consiglieri avanzò la mozione di sfiducia è il risultato fu quello che conosciamo. Quindi l’iniziativa di Pazzano é un flop dal piano politico ma destinata a rafforzare la maggioranza".

E su Perna:

"Mi domando perchè il prof. Perna abbia governato per un anno con Falcomatà che oggi definisce 'umanamente complessa' e se ne sia reso conto soltanto adesso che è stato allontanato e destituito dalla carica di vice sindaco. Per il resto comprendo anche che abbiamo rinunciato ad un docente universitario in favore di Brunetti".