Reggio, l'Hospice non chiuderà. Cannizzaro: 'L'abbiamo salvato per sempre'

Il nuovo contratto sana tutto il pregresso fino al 2020

"Abbiamo salvato l'Hospice Via delle Stelle, e l'abbiamo salvato per sempre". Lo annuncia, entusiasta, l'on. Francesco Cannizzaro (Forza Italia) che ieri pomeriggio presso l'ASP di Reggio Calabria ha presenziato alla firma del contratto per l'erogazione delle prestazioni della struttura tra la Commissione Straordinaria rappresentata dai commissari Meloni, Ippolito e Giordano, e il dott. Vincenzo Trapani Lombardo, Presidente della Fondazione "Hospice via delle Stelle".

La nota struttura di cure palliative, quindi, non chiuderà: il nuovo contratto sana in toto tutto il pregresso fino al 2020 e garantisce la continuità operativa anche per il futuro.

"E' un risultato eccezionale, che abbiamo raggiunto con mesi di costante lavoro. Il 16 Maggio - spiega Cannizzaro - avevo visitato l'Hospice e avevo assunto un impegno concreto per salvare la struttura in maniera definitiva che altrimenti era destinata alla chiusura, già annunciata dal Presidente. Purtroppo la politica che negli ultimi 6 anni ha governato la città e la Regione si era completamente dimenticata delle esigenze dell'Hospice e dei reggini, ma adesso per fortuna è iniziato un nuovo corso regionale e l'impegno del governatore Jole Santelli è stato fondamentale per contribuire ad ottenere questo risultato. La sinergia con la Regione è stata determinante: non posso dimenticare una delle riunioni fiume, durata circa 7 ore, alla Cittadella di Catanzaro, il 24 giugno. Per la prima volta abbiamo riunito tutti gli attori allo stesso tavolo, ed è stato il passaggio decisivo per conseguire un risultato così importante per la città. Desidero ringraziare il commissario ad acta della sanità calabrese, Saverio Cotticelli, che ha dimostrato grande serietà e professionalità per individuare tutte le possibili soluzioni concrete a superare ogni difficoltà, e i commissari dell'ASP di Reggio Calabria, Giovanni Meloni, Maria Carolina Ippolito, Domenico Giordano e il Direttore Sanitario Antonio Bray che hanno contribuito al raggiungimento di un risultato affatto scontato, suggellando ieri l'operazione con la firma del contratto dimostrando grande professionalità e sensibilità".

"Sono soddisfatto del risultato ottenuto - conclude Cannizzaro - perchè l'Hospice è una delle migliori eccellenze di Reggio Calabria e questa città non meritava l'ennesima mortificazione di una mancanza così grave. Siamo ogni giorno al lavoro per restituire dignità, serenità e servizi ai cittadini reggini, consapevoli di tutto quello che hanno subito negli ultimi anni. Reggio merita il meglio e non ci fermeremo qui, continueremo a lavorare a testa bassa per il bene della città".

Infine desidero ringraziare di vero cuore tutti gli operatori sanitari della struttura che con grande abnegazione, spirito di sacrifico, nonostante i momenti di difficoltà, non hanno mai smesso di operare mantenendo in vita la struttura .