Dissesto Asp di Reggio Calabria, Morra: "Gratteri è l'unico a dire le cose come stanno"

"Uno dei pochi che dice le cose come stanno perché vuole cambiare il sistema calabrese". Le parole di Morra su Gratteri

“Come è possibile che la sanità calabrese sia a pezzi nonostante le enormi risorse economiche?”.

Una domanda frequente negli ultimi mesi, forse anni, in Calabria. Un quesito su cui è impossibile non interrogarsi dopo lo scioglimento dell’Asp di Reggio Calabria. A parlarne, in un post su facebook, è Nicola Morra Presidente della Commissione Antimafia:

“La risposta è semplice: la ‘ndrangheta dei colletti bianchi! Spesso occultata dalle logge massoniche deviate. Ma se la cosa è così ovvia, perché non si interviene? Perché la politica calabrese non ha voluto”.

Con il suo intervento, Morra si congratula con Gratteri per l’intervista rilasciata a Rai 3:

“Condividiamo le parole preziose di Nicola Gratteri a Presa Diretta. Uno dei pochi che dice le cose come stanno perché vuole cambiare il sistema calabrese”.

Seguici su telegramSeguici su telegram