Università Mediterranea, è Zimbalatti il nuovo Rettore

Oggi la prima votazione, Zimbalatti ha avuto subito la meglio rispetto agli altri due candidati

Giuseppe Zimbalatti è il nuovo Rettore dell'Università Mediterranea. Urne aperte oggi per la prima votazione, Zimbalatti ha avuto subito la meglio rispetto agli altri due candidati, Claudio De Capua e Nicola Moraci.

Il profilo di Zimbalatti, personalità nota in ambito regionale in quanto ha rivestito il ruolo di Direttore Generale del Dipartimento Agricoltura presso la Regione Calabria, si distingue per aver dato impulso, dopo circa 40 anni di inerzia, al rinnovamento della Legge per la Tutela e la valorizzazione del patrimonio olivicolo calabrese, della Legge Forestale, alla Riforma strutturale degli Enti strumentali regionali (ex AFOR e ex ARSSA).

Il comparto agricolo, all’epoca, nonostante fosse un tecnico, ne ha apprezzato l’impegno nell’affrontare con determinazione le annose questioni sino ad allora irrisolte, tanto da riconoscergli la qualità di efficace “mediatore” con le parti sociali; apprezzamento, peraltro, confermate dalle principali sigle sindacali nell’ambito della contrattazione avvenuta recentemente durante l’incarico che Zimbalatti ha svolto come Direttore Generale della stessa Università Mediterranea.

L'ateneo reggino dunque, dopo il terremoto che lo ha colpito nei mesi scorsi, può adesso voltare pagina e programmare il rilancio. Al neo Rettore dell'Università Mediterranea, le congratulazioni della redazione di CityNow e l'augurio di buon lavoro.