Campo Calabro, onorificenza in memoria di Giuseppina Pirrone - FOTO

Nel 50° anniversario della sua dipartita, Campo Calabro ed i suoi cittadini ricordano l'ostetrica Giuseppina Pirrone Patti

Durante la mattinata del 21 luglio 2019, in occasione della messa solenne del 50esimo anniversario della sua dipartita, è stata omaggiata l’ostetrica Giuseppina Pirrone, conosciuta nel paese come «‘A Mammina ‘a nira».

Nata nel 1879 a Campo Calabro, Giuseppina Pirrone si laureò in ostetricia presso l’Università di Catania; esercitò la sua professione a Campo Calabro, senza limitarsi alla professione di ostetrica. Infatti, durante il terremoto del 1908 e tra le due guerre mondiali, lei prestò assistenza agli ammalati del paese; in particolar modo, durante la fine del conflitto mondiale e nel c.d. «biennio rosso», si prodigò per curare i malati di influenza spagnola.

Coniugata con Paolo Patti, di professione calzolaio (o «scarparu», stando alla tradizione locale), lei contribuì a dare i natali a migliaia di cittadini campesi. Morì il 19 luglio 1969, alla veneranda età di 90 anni.

A presenziare alla cerimonia sono stati, su invito dei bisnipoti Walter e Giovanna Malacrino, il Sindaco del paese Sandro Repaci; la Croce Rossa Italiana; il priore della congrega di S. Antonio di Padova, Totò Idotta; L’Agesci locale, nelle persone di Maurizio Aversa e Noemi Creaco; il CIF, nella persona della prof.ssa Maria Calabrò, presidente del gruppo. Infine, ha aderito all’invito l’associazione villese «San Vincenzo De Paoli», nelle persone di Antonietta Lazzaro Bazzano, presidente senior, e Simone Sebelic, presidente della sezione giovani della medesima associazione.

Al termine della funzione religiosa, il sindaco ha consegnato a Walter e Giovanna Malacrino un attestato di benemerenza; alle associazioni partecipanti, invece, è stata consegnata ciascuna una targa.

Seguici su telegramSeguici su telegram