Comunali Reggio, il secondo tempo di Falcomatà: 'Continuità e stesura partecipata del programma'

"Stiamo realizzando un programma che non sia un semplice documento da allegare alle liste"

Il candidato a sindaco Giuseppe Falcomatà ha dedicato una giornata alla stesura del futuro programma, si è svolto presso un lido del centro cittadino, l'incontro dal titolo: "Una Storia in Comune. Pronti per il secondo tempo".

La giornata dedicata alla scrittura del programma promossa dalla coalizione a sostegno della riconferma del cittadino per il rinnovo del mandato a Palazzo San Giorgio.

I lavori hanno avuto inizio alle nove di mattina con l'apertura dei tavoli programmatici, sette in totale, dedicati a Ambiente e Beni Comuni, Welfare e Sanità, Lavori Pubblici e Infrastrutture, Cultura e Turismo, Sport e Giovani, Mobilità, Economia e Imprese.

Gli argomenti programmatici sono stati tutti affrontati secondo un punto di vista declinato al sociale, dando spazio al tema dei diritti e delle politiche di genere.

Dopo la ricognizione iniziale si sono stese le principali proposte provenienti da associazioni e stake holders cittadini, si è continuato anche nel pomeriggio.

CityNow ha raccolto le dichiarazioni del candidato a sindaco che ha voluto spiegare il motivo dell'incontro partecipativo:

Realizzare un programma che non sia un semplice documento da allagare alle liste, bensì la futura azione da intraprendere. Sei anni d'esperienza si sentono, sono numerose le attività affrontate. 

Vogliamo portare il nostro lavoro a termine, alla luce delle novità amministrative, noi guardiamo il futuro senza un pesante debito, chiudiamo il piano di riequilibrio e lo facciamo in un momento storico particolare e denso di difficoltà ma anche di opportunità.

La modalità partecipativa di oggi non è a noi nuova - ha ribadito Falcomatà- molte azioni dell'attuale amministrazione sono state intraprese considerando le idee e le proposte dell'intera cittadinanza, abbiamo istituzionalizzato, un esempio sono le consulte, questo nuovo modo di fare politica.