Alla Cremeria Sottozero spazio alla tradizione e all'innovazione: ecco i cannoli al pistacchio - FOTO

File di freschissimi cannoli siciliani sono pronte per deliziare il palato tuo e dei tuoi ospiti, anche nella versione al pistacchio

Che la Cremeria Sottozero sia il perfetto connubio fra tradizione e innovazione non è di certo un segreto. Il modo in cui questi due elementi vengono ‘miscelati’ non smette, però, di stupire.

Se da una parte, una grande importanza viene data ai prodotti tipici della Calabria, la storica gelateria reggina non dimentica quelle che sono i ‘grandi classici’ della pasticceria italiana. Impossibile non prendere dunque spunto dalla vicina Sicilia, una regione così simile alla nostra sotto tanti punti di vista, eppur così ricca di sorprese. Basta attraversare lo Stretto per cogliere nuove emozioni, nuovi profumi e nuovi sapori.

Non tutti però amano spostarsi in cerca della novità, per questo motivo la Cremeria Sottozero, insieme al Maestro Enzo Pennestrì, vi propone degli squisiti dolci d’oltremare da poter comodamente gustare sul lungomare di Reggio Calabria o, perchè no, a casa.

La specialità di cui vi parleremo oggi sono i cannoli, i cannoli siciliani. Qualcuno pensa siano unici e inimitabili, ma quelli di Sottozero vengono creati attraverso la ricetta originale garantendo il giusto sapore e la giusta croccantezza. Oltre al gusto classico di ricotta, la Cremeria Sottozero, sempre attenta alle vostre esigenze, ha deciso di proporre una nuova soluzione per voi amanti delle novità: i cannoli siciliani al pistacchio.

Rigorosamente importato da Bronte, il pistacchio ha conquistato il vostro palato a Natale, all’interno di gustosissimi petrali ed anche a Pasqua, quando la Cremeria lo aveva utilizzato per farcire le sue colombe. Insomma perchè aspettare le festività per godere di ciò che vi piace? Adesso ecco a voi uno splendido dolce al pistacchio da poter gustare in ogni momento.

File di freschissimi cannoli siciliani sono pronte per deliziare il palato tuo e dei tuoi ospiti.

Seguici su telegramSeguici su telegram