Consiglio comunale, Versace: 'Il bilancio avrà effetti positivi sulla città'

L'intervento del vice presidente del consiglio comunale in aula. Versace ha illustrato i benefici derivanti dall'approvazione del bilancio

Un consiglio comunale importante, ed anche abbastanza acceso, quello tenutosi nella giornata di ieri, venerdì 20 novembre, a Reggio Calabria. Tanti gli argomenti e le novità, fra tutti l'approvazione del bilancio molto significativo.

Consiglio comunale a Reggio Calabria, parla il vicepresidente Versace

"Oggi ci troviamo riuniti nella massima Assise, per approvare un bilancio che non è solo il frutto dell’importante lavoro dall'assessore, Irene Calabrò. Il dirigente, i funzionari, gli impiegati, non per ultimo anche il Presidente della Commissione Bilancio Armando Neri insieme a tutta la commissione tutta hanno svolto un grande lavoro".

Lo ha detto il vicepresidente del Consiglio comunale, Carmelo Versace nel corso della seduta di ieri a palazzo Alvaro.

"Si tratta di un bilancio che porta il nome di tanti - spiega ancora Versace. Di chi, in questi anni, ha fatto tanto per la nostra città. Mi riferisco anche a coloro che, a vario titolo, nella precedente consiliatura, hanno ricoperto ruoli diversi ed hanno contribuito al raggiungimento di questo importante risultato".

Un bilancio ai tempi del Covid

Impossibile non far riferimento, nel corso della riunione, anche al periodo storico vissuto in questo momento.

"Viviamo un tempo in cui la pandemia ha modificato il nostro modo di vivere. Nessuno, probabilmente, avrebbe mai pensato che si sarebbe riusciti a spazzare via un passato scomodo che vedeva Reggio e i Reggini pagare un dazio troppo alto per delle colpe non loro.

Con il Decreto Agosto abbiamo intrapreso un cammino nuovo, credibile, ma soprattutto vero: grazie anche e soprattutto alla sua credibilità politica che ha saputo negli anni costruire, il nostro Sindaco, su tutti i livelli Istituzionali, oggi vanta di essere ascoltato nelle sedi dove si prendono decisioni importanti per la nostra comunità, ma soprattutto di portare soluzioni al nostro territorio".

Gli effetti positivi del Decreto Agosto

Versace, nel suo intervento in aula, sottolinea quanto detto anche dal sindaco Falcomatà ovvero di non dimenticare mai che l'opposizione nazionale che, spesso afferma di essere al fianco della Calabria, ha creato non poche incertezze sul Decreto che tanto ha aiutato la città.

"Va detto a gran voce che la minoranza di Governo, questo provvedimento non lo ha sostenuto. È agli atti, non lo diciamo per fare polemica, bensì per chiarire, semmai ancora ce ne fosse bisogno, all’opinione pubblica tutta, che c’era chi, in quella fase, faceva semplicemente campagna elettorale e proclami a vario titolo, e chi, invece, andava a Roma a battere i pugni per salvare Reggio e i reggini".

Il vicepresidente del consiglio, inoltre, ha illustrato anche quali saranno gli effetti positivi:

  • finalmente un bilancio riequilibrato;
  • l’adeguamento alle prescrizioni della Corte dei Conti 17 e 157 del 2020 per quanto concerne la competenza della Giunta e del Consiglio Comunale;
  • la conclusione del disavanzo del piano di riequilibrio decennale;
  • misure importanti di liquidità per i crediti certi, liquidi ed esigibili al 31/12/2019.

Per non parlare dei debiti fuori bilancio accumulati nel tempo e che oggi trovano apposita copertura finanziaria all’interno di questo importante bilancio, ed infine debiti importanti degli anni trascorsi giusto per citarne qualcuno “Transazione Bentini” – Palazzo di Giustizia per un debito complessivo pari a 6.366.000,00 euro, o ancora il debito idropotabile anni 1981-2004 per un importo complessivo di 64.974.388,27 euro".

"Il secondo tempo"

Versace non ha dubbi:

"Per questo e tanto altro, abbiamo sposato l’idea di condurre la battaglia del “secondo tempo” perché abbiamo ritenuto che il poco dinamismo amministrativo fosse strettamente correlato alle difficoltà finanziarie del Comune. Oggi più che mai crediamo che le condizioni siano completamente diverse e perciò desideriamo contribuire alla soluzione dei problemi senza infingimenti e ipocrisie".

Infine un appello al primo cittadino:

"Le chiediamo Signor Sindaco di volersi approcciare sempre con la massima chiarezza e trasparenza riguardo ai problemi che attanagliano la città, argomentando e rendendo edotta in primis la cittadinanza che lo merita, non fosse altro per la fiducia riposta".