Comunali 2020, Falcomatà: 'Ci ispiriamo alla 'primavera reggina' di mio padre Italo'

"Agli altri, di Reggio Calabria, non importa nulla"

Nel pomeriggio odierno Reggio Calabria ha ospitato Pierluigi Bersani, invitato a Reggio Calabria per presentare la lista Articolo 1 - Reggio Coraggiosa. Manca ormai poco alle elezioni del 20 e 21 settembre e i giorni cominciano ad essere tanto caldi quanto decisivi in una battaglia che si prospetta all'ultimo voto.

Nel corso del comizio è intervenuto anche Giuseppe Falcomatà, di seguito alcune delle sue dichiarazioni.

Ci ispiriamo alla primavera reggina di Italo

"Nessuno si salva da solo a Reggio Calabria. Siamo una città che è più vicina ai più bisognosi. Il nostro punto di riferimento politico da seguire è solo quello della primavera reggina di Italo Falcomatà. Grazie a Bersani per essere stato compagno di partito e leale amico di Italo Falcomatà e della città di Reggio. Siamo e saremo un'Amministrazione che ha fatto cose di sinistra. Abbiamo trovato sul tavolo, nel 2014, delle questioni colpevolmente rimaste irrisolte precedentemente. Si è rischiato di far perdere tanti posti di lavoro."

Vengono da fuori, non conoscono la nostra terra

"Nella pubblica amministrazione, con noi, si entra perchè si è capaci di fare e non perchè si conosce qualcuno. Viene premiato il merito. Da soli non si va da nessuna parte. Vogliono trasformare questa città in una pedina piccola e insignificante in mezzo ad una scacchiera più ampia. Se a tizio tocca la Puglia, a caio tocca la Calabria: una terra dove poter mettere una bandierina. Ma loro di Reggio non sanno niente, e vanno nelle periferie che non conoscono. Non si presentano nemmeno ai confronti, quindi non sappiamo che idea di città abbiano."