Regionali, Occhiuto: 'La 'ndrangheta fa schifo. Commissione Antimafia valuti liste in tempo'

"La ‘ndrangheta ha disonorato la Calabria e non permetteremo che disonori il prossimo governo regionale"

Elezioni regionali in Calabria, Roberto Occhiuto insiste sul tema della legalità e trasparenza relativa ai candidati che riempiranno le liste. Il candidato Governatore per la coalizione di centrodestra attraverso un video pubblicato su Facebook è ritornato sul tema trattato già in diverse circostanze nelle ultime settimane.

"La ‘ndrangheta ha disonorato la Calabria e non permetteremo che disonori il prossimo governo regionale. Sto lavorando in Parlamento per modificare la legge istitutiva della commissione Antimafia. Ho proposto alla relatrice del Decreto Semplificazioni di presentare un emendamento che dia la possibilità alla stessa commissione di analizzare le liste prime che si presentino", le parole di Occhiuto.

Come analizzato oggi all'interno delle nostre pagine, il centrodestra è attivo nella composizione delle liste che definiranno nel dettaglio (tra partiti nazionali e liste di supporto) il sostegno alla candidatura di Occhiuto.

Il Capogruppo alla Camera di Forza Italia sottolinea l'importanza delle tempistiche in relazione all'analisi dei profuli candidati.

"La commissione fa già questo lavoro, ma analizza le liste solo dopo la presentazione delle candidature, e dà i risultati ad una settimana dal voto, quando non è più possibile sostituire gli impresentabili. Io voglio tenere l’asticella altissima, voglio che nelle mie liste ci siano persone che vogliano dare un contributo alla Calabria. Persone che, come a me, la 'ndrangheta fa schifo".