Reggio - Mozione 'Di Leo' in Consiglio, Pazzano: 'Sarebbe una svolta per tutta la città'

La mozione portata in Consiglio comunale da Saverio Pazzano riguarda il ricalcolo delle tariffe idriche Sorical

Continua il lavoro del gruppo La Strada in segno al consiglio comunale di Reggio Calabria. Più volte Saverio Pazzano, durante la campagna elettorale, aveva promesso di far soffiare su palazzo San Giorgio il vento della rivoluzione. E, in questo primo mese di mandato, non si può dire di certo che l'ex candidato sindaco sia stato con le mani in mano.

Dopo l'appoggio all'iniziativa di punti "drive through" per tamponi a Reggio Calabria, Pazzano, oggi venerdì 20 novembre 2020, presenta una mozione in Consiglio.

Una mozione per il ricalcolo delle tariffe Sorical

CityNow ha incontrato il Consigliere prima dell'entrata in aula. Pazzano ha illustrato ai nostri microfoni cosa prevede la mozione "Giovanni Di Leo".

"Si tratta di una mozione al bilancio che noi dedichiamo a Giovanni Di Leo. È stato proprio lui a scriverla e se il Consiglio comunale la dovesse approvare sarebbe una svolta importantissima per tutta la città".

Di Leo è prematuramente scomparso lo scorso agosto, proprio durante la campagna elettorale che lo vedeva candidato come consigliere comunale tra le fila di Pazzano. La sua eredità, però, ha trovato ugualmente "La Strada" per arrivare dentro le mura dei palazzi istituzionali locali.

"Lo scopo è chiedere il ricalcolo delle tariffe idriche Sorical che, secondo la sentenza della Corte Costituzionale, quindi il più alto ordine dello Stato, e di un parere tecnico della Regione nel 2012, sentenze del Tar, delibere della Corte dei Conti, presenta tariffe illegittime. Queste ultime sono state calcolate sulla base non della normativa nazionale, ma di quella regionale che non poteva operare in tal senso".

Pazzano illustra meglio la situazione:

"Dal calcolo che Giovanni Di Leo ha fatto e pubblicato, al Comune di Reggio Calabria spetterebbe un conguaglio tra i 14 e i 18 milioni di euro che, però, bisogna andare a chiedere e bisogna avere il coraggio di farlo. È da capire se la politica avrà la voglia e la forza di spezzare gli schemi del passato in favore della cittadinanza".

I cambiamenti per Reggio ed i suoi cittadini

"Il conguaglio ha un valore altissimo per i cittadini. Dal ricalcolo deriverebbe un alleggerimento della TARI. Ciò vuol dire non solo lavorare sul passato, quello con la Sorical che continua a pesare sul Comune, ma anche sul presente e sul futuro di tutti i reggini".