Seggiovia di Gambarie, in arrivo 3,5 milioni dalla Regione Calabria

L'on. Cannizzaro: "Impegno mantenuto". Lo scorso novembre aveva garantito una soluzione agli imprenditori del Comune aspromontano

A differenza di ora, la stagione degli incendi era lontana, ma ciò non ha salvato la seggiovia di Gambarie andata distrutta in una notte dello scorso novembre. Le fiamme che hanno avvolto i quadri elettrici, lo chalet di legno e, infine, anche le funi di acciaio che portano le seggiole non hanno lasciato scampo alla stazione di arrivo Piazza Mangeruca-Monte Scirocco.

Dopo mesi di tavoli e trattative, oggi è arrivata la bella notizia: un finanziamento da parte della Regione permetterà la costruzione di un nuovo impianto. Ad annunciarlo è stato l'onorevole Francesco Cannizzaro.

La seggiovia distrutta di Gambarie

"Ricordate l'incendio alla seggiovia lo scorso novembre? Due stagioni, inverno/estate già perse ed il serio rischio di perderne altre, con annessi danni a tutto l'indotto Aspromonte. A novembre il sopralluogo assieme ai tecnici, l’Assessore Catalfamo ed il Sindaco Malara, quindi il conseguente impegno con cittadini, operatori turistici, imprenditori e Comune".

A scriverlo, in un post su Facebook, è il deputato reggino che, alla montagna più amata da cittadini e turisti deve le origini:

"9 mesi dopo si può già pensare a ripartire. Un impegno politico assunto e mantenuto".

3,5 milioni dalla Regione Calabria

All'indomani di quella che avrebbe potuto essere una tragedia, il primo cittadino del Comune aspromontano era apparso tutt'altro che rassegnato. Il sindaco Malara, infatti, aveva annunciato: "La ricostruiremo meglio di prima". Una premonizione che oggi si avvera grazie ai fondi, 3,5 milioni di euro, stanziati dal governo regionale per realizzare una nuova seggiovia

"Sarà un nuovo moderno impianto di risalita, che assicurerà anche l'aumento di velocità e capacità di trasporto passeggeri" ha assicurato l'onorevole Cannizzaro.