Nesci: 'Attacco alla stampa del centrosinistra, palesa inadeguatezza politica'

"Il centrosinistra vorrebbe amministrare assegnando bavagli ai cronisti". La nota del commissario FdI

“La città di Reggio Calabria in tuta la sua gloriosa storia, ha conosciuto il peggior governo negli ultimi sette anni, per manifesta incapacità di offrirle una visione, se pur con i tanti problemi che la gestione ordinaria ed amministrativa ha presentato”.

Lo dichiara il Commissario Fdi di Reggio Calabria Denis Nesci.

“In ultimo, solo per ordine di tempo, è arrivato un goffo tentativo di delegittimare la stampa locale, rea di evidenziare e dimostrare un’inadeguatezza politica di una classe dirigente di sinistra. Inadeguatezza che trasuda un mediocre livello istituzionale tale da motivare consiglieri comunali e metropolitani a spingersi in una reprimenda dallo stile alquanto discutibile, nei confronti degli organi di informazione, deputati con la loro attività, a comunicare e analizzare dei fatti”.

“Non stupisce dunque - sottolinea Nesci - se questa carenza di forma e di sostanza istituzionale, accompagnata da una gestione amministrativa non all’altezza, rischia di mandare per l’aria la stabilità economica e strutturale del Comune di Reggio Calabria, per la mancata approvazioni del rendiconto nei termini previsti”.

“L’indipendenza e la libera posizione dei giornalisti è un contributo fondamentale per il dibattitto pubblico che dovrebbe animare le democrazie compiute come quella del civico consesso cittadini. Ma a quanto pare, il centrosinistra reggino - conclude la nota del Commissario Fdi - vorrebbe amministrare assegnando bavagli ai cronisti che legittimamente - e penso fortunatamente - raccontano ai cittadini la vita e le dinamiche che la caratterizzano del Comune di Reggio Calabria”.