Striscia la Notizia nuovamente a Reggio Calabria. Nel mirino i tassisti con la 'regola' del 10

"Siamo a Reggio Calabria, ci siamo messi d'accordo tra di noi...". Le sconcertanti parole di un tassista reggino

"Oggi vi parlo di una questione davvero piccante che ci hanno segnalato alcuni turisti di passaggio qui a Reggio Calabria"

Sono le parole di apertura dell'ennesimo servizio del tg satirico di canale 5 "Striscia la Notizia" che questa volta torna a Reggio Calabria per la questione 'tassametro'.

"Una parola semplice ma sconosciuta ad alcuni tassisti reggini dal dito un pò pigro".

L'inviata di Striscia la Notizia, fingendosi turista, simula il percorso a bordo di un taxi di Reggio per l'Hotel Lungomare.

"15 euro" risponde l'autista senza aver però aver acceso il tassametro.

"Siamo a Reggio Calabria, ci siamo messi d'accordo tra di noi...".

Una frase sconcertante quella del tassista che dichiara come, da oltre trent'anni, non gli è mai capitato di ricevere controlli.

Un'altra tassista invece spiega che quando il tragitto è meno di un chilometro non si accende il tassametro.

Ma il peggiore di tutti, come lo definisce l'inviata, arriva al termine del servizio.

"Per una macchina come questa dovrete pagare almeno 50 euro...Delle regole noi ce ne freghiamo..."

CLICCA QUI PER GUARDARE IL SERVIZIO 

Seguici su telegramSeguici su telegram