Weekend di grandi numeri al MArRC: il bilancio delle visite

La speranza è che, anche nel weekend del 1° maggio, il MArRC possa contare sulla presenza di numerose visite

È stato un bel weekend per Reggio Calabria ed, in particolar modo, per il Museo Archeologico Nazionale. L'aria di primavera inizia a farsi sentire, i reggini hanno colto l'occasione della festa della Liberazione per ritornare a vivere la città e lo stesso hanno fatto anche i turisti che, almeno in questo weekend, non sono mancati.

Il bilancio delle visite al MArRC nel weekend della Liberazione

Partire, spostarsi, visitare, stare insieme, sa tutto di un graduale ritorno alla normalità dopo oltre due anni di pandemia. Reggio Calabria riparte, ovviamente, dalle sue doti naturali, ma lo fa anche dalla cultura e dal suo museo che, nel 2022, è impegnato nelle celebrazioni del cinquantenario dal ritrovamento di Bronzi di Riace.

"Questo fine settimana si chiude con 2872 ingressi al Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria, da sabato a oggi. Grazie a tutti" ha scritto il direttore Malacrino in un post su Facebook.

Oltre mille sono le state le visite registrate nella giornata di domenica. Circa 900, invece, quelle di sabato. Insomma, i numeri registrati e le file fuori da palazzo Piacentini fanno ben sperare. La speranza, adesso, è che il prossimo weekend, in cui ricade anche la festa dei lavoratori (1° maggio), si riuscirà a fare ancora meglio.