Regionali Calabria: quanto spendono i politici per la campagna elettorale sui social

Da 0 ad oltre mille, gli investimenti dei leader politici per le regionali in Calabria sono tra i più variegati. Oliverio in testa tra i Governatori

È il tempo dei social, tanto che anche la campagna elettorale, ormai, si svolge tra Facebook, Instagram e Twitter. C'è qualcuno che ancora vi oppone resistenza ma, in realtà, sono davvero tanti gli esponenti che hanno capito l'importanza di una comunicazione più smart.

Ma quanto costa una campagna elettorale sui social? È la domanda a cui proveremo a rispondere illustrando i dati dei candidati alle prossime elezioni regionali in Calabria.

Quanto hanno speso sui social i candidati Governatori

Campagna Elettorale Social Bruni

Nel 2021 la campagna elettorale non avviene solo in strada, nei bar o bussando alle porte delle case, ma sui social. Lo hanno capito bene i candidati che si sfidano a suon di comunicati stampa sulle testate locali, ma hanno fatto propria questa consapevolezza quelli che hanno scelto di investire (e non poco) sui social.

Riscuotere consensi e, soprattutto, mantenerli con il tempo non è affatto semplice. Per questo motivo i social network rappresentano una piazza immensa a cui parlare ed affidare le proprie idee, i principi, le linee guida da seguire per il raggiungimento di diversi obiettivi. L'informazione che il politico vuole trasmettere arriva immediatamente all'elettore nell'arco di pochi clic.

Tra i 4 candidati Presidente, Bruni, de Magistris, Occhiuto e Oliverio, è proprio l'ultimo quello che ha dedicato maggiori risorse agli investimenti sui social.

Il periodo preso in esame va dal 20 al 26 settembre 2021, giorni caldi che precedono di poco la chiamata alle urne degli elettori.

In questo arco di tempo, ecco quanto hanno speso i candidati Governatori:

All'ex Presidente della Regione va dato atto di aver investito, non poco, nella tecnologia e nel modo di informare la popolazione sul programma e sui risvolti della sua campagna. Qualcosa si è mosso anche in casa del centrosinistra, anche se la pagina di Bruni è stata aperta un po' tardivamente. Poco meno di 100€, invece, i fondi impegnati da de Magistris. Nulla da registrare dalle pagine di riferimento di Roberto Occhiuto, dove l'importo di spesa registrato da Facebook ammonta a zero.

E i consiglieri?

Campagna Elettorale Social Irto

In realtà, la lista dei "non investitori" è più lunga di quanto ci si possa aspettare. A destra, per esempio, per ciò che riguarda il collegio reggino c'è un elenco alquanto sostanzioso di chi non ha investito neanche €1:

Mattiani, Arruzzolo, Calabrese, Princi, Richichi e così via. Fra i pochi "avventurieri" della campagna elettorale sui social della coalizione del cdx ci sono: Tilde Minasi (€115), Monica Falcomatà e Domenico Giannetta che hanno speso poco meno di €100 a testa.

La coalizione del csx, invece, gode di candidati un po' più forti sui social: Carlo Tansi e Nicola Irto, che hanno speso rispettivamente, nell'ultima settimana: €263 e €612.

Quanto investono i big della politica

Campagna Elettorale Social Salvini 1

Le cifre dei candidati alle elezioni regionali in Calabria, comunque, sono nettamente in contrasto con il trend nazionale.

Basti pensare che il "Re delle inserizioni" di Facebook è Matteo Salvini che per "Calabria orgogliosa e fiera" in relazione al voto del 3 e 4 ottobre ha speso tra i 1500-2000€. Il leader della Lega, comunque, è ben noto per le sue strategie di marketing, non per niente il suo conto su Facebook è rappresentato da un vero e proprio capitale. 25.730€, dal 20 al 26 settembre, 426.668€ dal 15 aprile 2019 al 26 aprile 2021.

Santini e affissioni

Le statistiche parlano chiaro: gran parte dei politici locali preferisce far campagna alla vecchia maniera. Sarà, probabilmente, per questo motivo che in città si vedono ancora santini elettorali, fac-simile e affissioni, talvolta abusive, simbolo di un'era non ancora superata, almeno alle nostre latitudini.