Calciomercato Reggina, Pacini: 'Rivas ha richieste dalla serie A'. La situazione contrattuale

Intervista all'agente del calciatore Rivas. Nelle prossime settimane si attendono sviluppi

Campionato finito per la Reggina ed è subito mercato. La società ha le idee chiare su come e dove intervenire, avendo a disposizione un organico con uno zccolo duro importante. Insieme a questo ci sono diverse situazioni da risolvere tra rinnovi di contratto e diritti di riscatto come nel caso di Rigoberto Rivas. ne ha parlato il suo procuratore Filippo Pacini a fcinter1908.it

Rivas ed i progressi con Baroni

"Nella prima parte di stagione ha avuto un infortunio che l'ha tenuto fuori 7-8 partite, poi è rientrato e da quando è stato a disposizione ha avuto continuità, facendo un ottimo campionato. Ha segnato 5 gol nelle ultime 14 partite, tutti importanti, ha fatto 4 assist e prestazioni di livello. L'arrivo di Marco Baroni lo ha migliorato su alcuni aspetti sui quali era ancora un pochino indietro. Ha raggiunto una maturazione importante. La sua duttilità è una qualità che può tornare utile a tutti gli allenatori, lo puoi schierare in più posizioni e anche a partita in corso diventa importante".

Rivas richiesto in serie A

"Abbiamo ottimi rapporti con l'Inter: loro tengono tutto sotto controllo, sanno benissimo la stagione che Rivas ha fatto. Non nego che ci sono state delle richieste dalla Serie A, da squadre di media classifica, e da altri campionati esteri: richieste ne abbiamo, poi ne parleremo con l'Inter quando ci chiameranno per fare il punto della situazione. Al momento è tutto in stand by: la Reggina ha un riscatto da esercitare, con un controriscatto in favore dell'Inter. Il campionato di Serie B è finito ieri, stiamo aspettando un attimo anche per rispetto della Reggina. Oltretutto adesso Rivas andrà a giocare la Nations League con la Nazionale maggiore dell'Honduras, poi avrà l'Olimpiade a Tokyo con l'Under 23: impegni importanti, una bella vetrina per lui. Vedremo che sviluppi potranno esserci. È pronto sia mentalmente che fisicamente per fare un campionato di primo livello l'anno prossimo, magari in Serie A".