Reggina: play off più complicati, ma tutti hanno voglia di crederci

Due giornate alla conclusione, per l'aggancio ai play off serve l'impresa

Due pareggi nelle ultime due gare per la Reggina. Non proprio quello che si era messo in preventivo per il possibile raggiungimento dei play off. Gli amaranto si sono trovati di fronte le formazioni più in forma del momento consecutivamente, non riuscendo ad andare oltre il pareggio. Per fortuna quelle che sembravano le uniche due dirette concorrenti non sono riuscite a fare meglio, anzi, paradossalmente per esempio la Spal ha addirittura collezionato due sconfitte, mentre per il Chievo un pari ed una battuta d'arresto. Nel frattempo si è inserito il terzo incomodo, quello che appariva fino a qualche giornata addietro fuori dai giochi. Parliamo del Brescia reduce da due vittorie consecutive e capace di superare ben tre formazioni, collocandosi per il momento all'interno della griglia play off.

Voglia di crederci lo stesso

Ma, dalle nostre parti, a partire dal tecnico Baroni, proseguendo con i calciatori e passando per i tifosi, nonostante le grandissime difficoltà maturate dal doppio pari ed un calendario che venerdi pone di fronte agli amaranto un ostacolo durissimo come il Lecce, reduce da due sconfitte consecutive che potrebbero compromettere la sua promozione diretta in serie A, per poi concludere la stagione regolare con il Frosinone, tutti vogliamo credere che sia ancora possibile un finale indimenticabile. I numeri dicono che l'aggancio ai play off è ancora possibile, facendo leva anche sulla imprevedibilità di questo campionato, caratterizzato da risultati impossibili. E volendo riprendere una frase del presidente Gallo in conferenza stampa: "Sarebbe una impresa raggiungere i play off, dovendo conquistare sicuramente sei punti nelle prossime due partite. Si chiamano imprese proprio per questo...".