Covid, GOM allo stremo. L'ASP acconsente allo spostamento pazienti, ma sono meno del previsto

L'Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio ha dato l'ok per il trasferimento di 10 pazienti Covid all'ospedale di Gioia Tauro rispetto ai 40 previsti

Le condizioni del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria ed il grande sforzo di medici, infermieri, volontari e Oss è ormai noto a tutti. Basti pensare che l'azienda ospedaliera reggina ha il compito di fornire cure e assistenza a tutta l'area metropolitana, per una popolazione di oltre 500 mila abitanti.

Questo è il motivo che ha spinto le istituzioni a cercare strutture alternative in cui spostare i pazienti meno gravi.

Spostamento pazienti Covid dal GOM a Gioia Tauro

L'ordinanza prevista da Spirlì, per superare l'empasse dell'istituzione della zona rossa in Calabria, prevedeva la creazione di 40 posti letto Covid preso il nosocomio di Gioia Tauro. Un numero piuttosto esiguo sul totale dei 244 previsti per tutta la Regione Calabria, ma sempre meglio di zero.

Per decongestionare il GOM e l'elevato numero di ricoveri che ha portato alla chiusura ed alla conversione di diversi reparti, il sindaco ha chiesto all'ASP competente di trasferire 40 pazienti nella struttura della Piana.

Riunione della task force anti-Covid

Il tema è stato affrontato durante la riunione della Task Force Covid, avvenuta questa mattina a palazzo San Giorgio, e dalla quale è emersa anche l'ordinanza di chiusura delle scuole.

"Abbiamo appreso dal Grande Ospedale Metropolitano - ha raccontato il sindaco Giuseppe Falcomatà - che l'ASP ha dato disponibilità al trasferimento".

Una bella notizia, soprattutto per i sanitari del GOM giunti allo stremo delle forze, se non fosse che domani all'ospedale Gioia Tauro arriveranno solamente in 10 pazienti.

"30 in meno rispetto ai pazienti che ci erano stati comunicati - spiega ancora Falcomatà. Questo naturalmente non risolve il problema, soprattutto non alleggerisce l'attività dell'ospedale. Quindi bisogna fare in modo che anche gli altri vengono trasferiti il prima possibile all'ospedale di Gioia Tauro".

Il ringraziamento del GOM a Sindaco e Prefetto

"Il Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria ringrazia S.E. il Prefetto ed il Sindaco della città Metropolitana per la sensibilità dimostrata a sostegno dell’azione sanitaria legata all’emergenza COVID-19.

Il GOM sta sostenendo un grande sforzo organizzativo in carenza di risorse ed a fronte di una richiesta di ricoveri che supera le capacità assistenziali e ricettive dell’Ospedale stesso, pertanto si manifesta l’esigenza di coinvolgere altre strutture sul territorio che possano ospitare pazienti asintomatici dove allocarli. Tale urgente necessità è stata recepita e sostenuta con forza dal Sindaco che, a tal fine, ha emanato l’apposita ordinanza".