Stadio Granillo: importante precisazione del dirigente De Lillo. "Ci siamo, ma non per il bando"

La questione che farà discutere sarà quella riguardante la durata della concessione

"Pronti per il bando? No ancora no, sta invece partendo la progettazione che è la fase più importante attraverso la quale con i nostri architetti verrà fuori lo stadio Oreste Granillo del futuro e tutto il contorno, un lavoro che faremo fianco a fianco anche con i tecnici del Comune di Reggio, visto che si sta lavorando in perfetta sintonia ed armonia. Una volta completata la progettazione, seguirà la presentazione ufficiale e quindi il bando al quale tutti potranno partecipare. Poi l'assegnazione e l'inizio dei lavori. Siamo vicini a questa prima fase, è bene precisare, non alla pubblicazione del bando".

Una precisazione preziosa quella del dirigente della Reggina Fabio De Lillo (ospite di Reggina TV), incaricato dalla società per occuparsi dei rapporti con le istituzioni politiche e calcistiche. Il "ci siamo" in conferenza stampa del sindaco Giuseppe Falcomatà, riguardo la riqualificazione dell'Oreste Granillo, aveva fatto illudere e pensare in un primo momento che di fatto si era praticamente pronti per la pubblicazione del bando, in realtà, come specificato meglio da Fabio De Lillo, ci si appresta alla realizzazione del progetto e quindi tempi decisamente più lunghi rispetto a quelli ipotizzati e difficilmente quantificabili. Allo stesso tempo e nella stessa intervista, il dirigente amaranto ha chiaramente manifestato il proprio pensiero riguardo la durata della concessione. Impensabile possa essere identica a quella del S. Agata, quindi di venti anni. Si dovrebbe partire da una base di trenta, ma la speranza è che si possa arrivare molto oltre.