Comune Reggio, in aula per il bilancio. La maggioranza si compatta

Riunione al cospetto del sindaco Falcomatà in vista dell’approvazione del Previsionale 2020/2022

È stato convocato per la seconda decade di novembre il Consiglio comunale di Reggio Calabria. Il 20 in prima convocazione e il 21 in seconda, la massima assise cittadina discuterà di Bilancio di previsione 2020/2022 licenziato appena un paio di settimane fa.

Il Bilancio della svolta?

La Relazione che accompagna l’approvazione della delibera di giunta n°169 del 31 ottobre scorso non lascia spazio a nessuna interpretazione: Il Comune di Reggio Calabria ha potuto predisporre il bilancio finanziario di previsione 2020/2022 grazie al contributo a fondo perduto dello Stato previsto dall’art. 53 del DL 104/2020, poiché gli equilibri di bilancio sono stati compromessi dall’effetto delle Sentenze della Corte Costituzionale n. 4/2020 e 115/2020 determinando un notevole incremento del disavanzo di amministrazione, che ha sfiorato i 400 milioni.

In altre parole il Comune di Reggio Calabria risulta destinatario di un contributo a fondo perduto di € 139.994.845,96 per il triennio 2020/2022 e tale contribuzione consente di approvare il bilancio di previsione finanziario 2020/2022, poiché il medesimo contributo viene utilizzato per il ripiano di una quota importante del disavanzo, per altri oneri straordinari e per l’incremento del fondo rischi in coerenza con quanto disposto dalla Corte dei Conti.

Un “Bilancio del riequilibrio”, l’ha definito l’assessore al ramo, Irene Calabrò, che consentirà dal 2021 una programmazione più attenta, capace di convogliare le risorse che si libereranno dalle voci di Bilancio sui settori più critici, come le manutenzioni.

Intanto, per l’annualità 2020 si potrà procedere alla chiusura del Piano di riequilibrio. Nella prima annualità, quella del 2020, è stata infatti allocata la posta relativa del disavanzo residuo da Piano originario, quindi quello decennale fatto dai Commissari da 46 milioni, che è stato definitivamente chiuso.

La maggioranza si compatta

Sabato mattina la maggioranza che sostiene il sindaco Giuseppe Falcomatà si è riunita al cospetto del primo cittadino. A renderlo noto è un comunicato di Palazzo San Giorgio che sottolinea come l'approvazione del bilancio sarà uno degli atti fondamentali per l'avvio della programmazione di governo dell'Amministrazione comunale, nella quale rientra anche la stabilizzazione dei Lavoratori Socialmente Utili e dei lavoratori ex Sial (Legge 15 e Legge 31).

“La discussione – si legge nella nota -, alla quale hanno preso parte i consiglieri che compongono la nuova compagine di Governo alla guida del Municipio reggino, è servita a fare un punto politico in vista dell'importante scadenza che attende il Comune di Reggio Calabria nelle prossime settimane, con l'approvazione del bilancio di previsione 2020, previsto per la prossima seduta del Consiglio comunale del 20 e 21 novembre”.

Ma l’incontro della maggioranza è servito anche per fare il punto sull’assetto delle nove Commissioni consiliari permanenti, la cui composizione è ormai sul tavolo del presidente del Consiglio, Enzo Marra.