Consiglio regionale, dopo l’arresto di Tallini un nuovo Presidente per concludere l’XI Legislatura

L’assemblea sarà riunita dal vicepresidente Morrone. In aula anche l’Assestamento del Bilancio. Chi sarà il prossimo presidente?

Il Consiglio regionale più travagliato della storia tornerà a riunirsi venerdì 27 per adempiere ad alcune pratiche in sospeso, ed altre straordinarie. Tra queste certamente la presa d’atto delle dimissioni del Presidente del Consiglio Domenico Tallini, oggi agli arresti domiciliari nell’ambito dell’operazione Farmabusiness, della procura distrettuale antimafia di Catanzaro, guidata da NicolaGratteri.

CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA, MOMENTO STORICO PIU' CHE COMPLICATO

Dopo l’ultima Assemblea in cui i consiglieri regionali hanno preso atto della morte della Presidente Jole Santelli, di fatto congedandosi da questa XI Legislatura, gli stessi saranno impegnati in un altro dei casi particolari che stanno segnando la guida dell’Ente da parte del centrodestra.

Il tutto in un momento di grande confusione per la Calabria, oggi pure zona rossa, divisa tra la nomina del Commissario ad acta per la gestione della Sanità regionale e la decisione della data per il voto, individuata per il momento nel prossimo 14 febbraio. Con in più, un Consiglio che, seppur a mezzo servizio e in carica solo per gli atti indifferibili e urgenti, si ritrova senza la sua guida.

PRESIDENZA CONSIGLIO REGIONALE TRA SORROGHE ED ELEZIONI

L’arresto del Presidente Tallini apre dunque le porte al primo candidato dei non eletti nel collegio Centro nella lista Forza Italia. Il Consiglio dopo la presa d’atto delle dimissioni dell’ormai primo inquilino di Palazzo Campanella, procederà quindi alla surroga accogliendo in aula Frank Santacroce, piazzatosi alle ultime regionali alle spalle di Tallini con quasi 5 mila voti nella Circoscrizione Centro.

Poi si procederà all’elezione di un nuovo presidente dell’Assemblea regionale. Le trattative dei partiti sono già avviate e tutto farebbe supporre che alla guida di Palazzo Campanella possa esserci ancora un esponente di Forza Italia, scelto tra Giovanni Arruzzolo e DomenicoGiannetta.

A presiedere la seduta sarà Luca Morrone, uno dei due vicepresidenti dell’assemblea (l’altro è NicolaIrto). Morrone, eletto nella circoscrizione Nord nella lista 'Giorgia Meloni Fratelli d’Italia' con 8.110 preferenze, è alla sua prima legislatura regionale.

Ma, come detto, il Consiglio tornerà a riunirsi anche per approvare l’Assestamento di bilancio e l’approvazione dei Rendiconti di una serie di enti sub-regionali che erano stati già al centro del dibattito nella scorsa seduta. Bilancio e rendiconti rientrano a tutti gli effetti tra gli atti indifferibili e urgenti.