I migliori marcatori della Reggina in serie A. La classifica

La classifica dei migliori dieci marcatori della Reggina in serie A, una grande epoca, quella vissuta dagli amaranto, con l'allora presidente Lillo Foti

I marcatori della Reggina 1914 sono tanti ma in questo articolo vogliamo elencare la classifica dei migliori 10 del periodo della Serie A dove la squadra amaranto ha militato per ben 9 anni.

Nove anni in serie A

In altra pagina del nostro giornale, abbiamo pubblicato la classifica dei dieci marcatori migliori in assoluto nella storia della Reggina. La graduatoria sottoelencata invece si riferisce ai migliori dieci nella massima serie, dove la squadra amaranto è stata protagonista per nove anni.

I MIGLIORI MARCATORI DELLA REGGINA IN SERIE A

40 RETI

  • FRANCESCO COZZA: Bandiera, capitano e senza ombra di dubbio uno dei giocatori più tecnici che abbia indossato la maglia della Reggina, beniamo dei tifosi che lo hanno ammirato al Granillo e in giro per l'Italia in trasferta. Cresciuto nel settore giovanile amaranto, è passato giovanissimo alla corte di Silvio Berlusconi al Milan. E' rientrato a Reggio Calabria nell'anno della prima storica promozione in serie A e ne è stato grande protagonista. Con gli intermezzi di Genoa e Siena, la sua ultima stagione in amaranto nel 2009 con la retrocessione in serie B.
  • NICOLA AMORUSO: classe 1974, ma soprattutto classe infinita. Ha militato in 13 squadre e segnato con 12 di queste, ben quaranta con la Reggina tra il 2005 ed il 2008. Arrivato dal Messina dopo una stagione in ombra, ha ritrovato una seconda giovinezza in maglia amaranto, rendendosi protagonista di giocate e gol di altissima scuola. E' certamente tra gli attaccanti più amati dalla tifoseria reggina. Breve esperienza per lui anche come responsabile del settore giovanile amaranto.

19 RETI

  • ROLANDO BIANCHI: La sua prima annata in maglia amaranto non è particolarmente fortunata. Lesione al ginocchio durante una gara di qualificazione al Campionato Europeo Under 21. Rientra il 30 aprile del 2006 in quel match memorabile contro il Messina e trova la sua prima rete, l'unica di quella stagione. Sarà, invece, grande protagonista nella successiva, quella del meno 11 in coppa con Nicola Amoruso. Chiude il campionato con 18 realizzazioni. Il presidente Foti lo cede al Manchester City, realizzando la più grande operazione economica della storia amaranto.

18 RETI

  • EMILIANO BONAZZOLI: Tanti gol belli e decisivi per lui con una prima esperienza in riva allo stretto dal 2003 al 2005 (18 marcature), la seconda dal 2009 al 2012 (27). Tra quelli che i tifosi ricordano maggiormente, certamente il secondo in occasione dello spareggio contro l'Atalanta, che ha consegnato alla Reggina la sicurezza della permanenza in serie A.

15 RETI

  • DAVID DI MICHELE: Uno dei beniamini della tifoseria. Prodezze, grandi gol e straordinario spirito si sacrificio. Un biennio dal 2002 al 2004 in cui ha messo in mostra un vasto repertorio e quella rete spettacolare al Milan, diventato una copertina.

12 RETI

  • FRANCO BRIENZA: Esordio e gol con il Cagliari. Mancino dal talento puro, grande capacità di dribbling e spiccato senso del gol. Diverse sue marcature sono risultate decisive per le sorti della Reggina.

11 RETI

  • MOHAMED KALLON: E' lui il primo marcatore della storia della Reggina in serie A. Partita indimenticabile con gli amaranto che esordiscono al Delle Alpi contro la Juventus e strappano un prezioso pareggio. Kallon è amatissimo dalla tifoseria reggina ed in quella stagione, la prima in serie A, è il capocannoniere degli amaranto con 11 centri.
  • SHUNSUKE NAKAMURA: E' la grande intuizione del presidente Lillo Foti che presenta il calciatore in quel di Milano davanti ad una folla immensa. L'acquisto del giapponese mette la Reggina molto spesso al centro delle cronache sportive nazionali, soprattutto in quella prima stagione in cui Nakamura riesce ad andare in gol ripetutamente nella parte iniziale. Mancino dalla classe raffinata, delizia il popolo amaranto con le sue giocate. Meno esaltanti le stagioni successive soprattutto l'ultima.
  • LEANDRO PAREDES: Muscoli, intelligenza e capacità realizzative. Quattro anni con la maglia della Reggina e tra le undici reti, quella indimenticabile in rovesciata contro il Palermo che valse il 2-2 finale. Si ricorda anche un gol di tacco e la fascia di capitano che ha indossato durante il suo percorso a Reggio.

10 RETI

  • BERNARDO CORRADI: E' il colpo di mercato della Reggina nell'estate del 2008. reduce dall'esperienza con il Manchester City, passando da Parma nella parte finale della stagione, approda poi in riva allo stretto. In quella stagione in cui lui è protagonista con dieci realizzazioni (cinque su calcio di rigore), ma purtroppo la squadra amaranto retrocede in serie B.

(In collaborazione con il giornalista Ugo La Camera)