Alluvione Crotone, la giunta regionale: 'Risarcimenti e ristori subito'

La giunta regionale si schiera al fianco dei crotonesi per ribaltare le sorti della città colpita da una violenta alluvione

Passano i giorni e non fa che crescere la conta dei danni a Crotone. La provincia calabrese, infatti, è stata presa di mira da una bomba d'acqua che ha devastato la popolazione.

Le istituzioni, adesso, cercano di far di tutto per rimettere in moto il cuore pulsante della città.

Risarcimenti e ristori per Crotone: la dichiarazione della Giunta regionale

«In questa fase, che è quella più importante, noi siamo a disposizione. Andranno da subito valutati i danni subiti, casa per casa. I ristori saranno il primo passo, poi verrà risarcimento del danno totale. Noi ci siamo».

È quanto ha dichiarato il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, nel corso dell’incontro, avvenuto questa mattina nella sala consiliare del Comune di Crotone, tra la Giunta regionale e i rappresentanti dei territori della fascia ionica colpiti dall’ultima ondata di maltempo.

«Ringrazio tutti per la presenza, ma voglio innanzitutto ricordare – ha detto Spirlì – il presidente Jole Santelli, nel quarantesimo giorno dalla morte».

Subito dopo, l’aula ha tributato un lungo applauso alla compianta governatrice della Calabria.

Le parole di Spirlì

«Considero Crotone – ha continuato Spirlì – capitale di questo territorio colpito. Ogni casa di un Calabrese è casa di tutti i Calabresi. Ringrazio il sindaco Voce e il consigliere regionale Sculco per il loro impegno sul territorio, i presidenti delle Regioni e il ministro Boccia per la loro vicinanza.

Non ci lasceremo soli a vicenda. Insieme possiamo, da solo non ce la farà mai nessuno. La partigianeria non serve a nulla. Ieri ho sorvolato questa zona e ne ho visto le ferite.

Siete un polmone della nostra economia, in particolare della nostra agricoltura. Gli assessori regionali, in questo senso, stanno già lavorando molto sui luoghi interessati. Non si può stare con le mani in tasca mentre la Calabriamuore. La Protezione civile ci ha assicurato un intervento veloce per famiglie e imprese».

L'assesore Gallo: "Un fatto storico"

«Credo che oggi – ha sottolineato l’assessore all’Agricoltura e al Welfare, Gianluca Gallo – la risposta della Giunta sia un fatto storico e non una mera ritualità. Bisogna passare dalle parole ai fatti. Ho effettuato personalmente il sopralluogo in diverse aziende agricole. Speriamo che il Governo ci sia vicino il più possibile».

Orsomarso: "Anno da dimenticare, ma ripartiremo insieme"

«C’era da ribadire – ha evidenziato l’assessore allo Sviluppo economico, Fausto Orsomarso – che lo Stato a Crotone c’è ed rappresentato da tutti, anche da noi oggi. È un anno da dimenticare ma siamo pronti a ripartire tutti insieme».

Talarico: "Al lavoro per trovare risorse"

«L’incontro di oggi – ha commentato l’assessore al Bilancio, Francesco Talarico – certifica la grande attenzione della Giunta regionale nei confronti di un territorio in grande difficoltà. Lavoreremo da subito per individuare le risorse da destinare ai Comuni, ai cittadini, alle aziende e agli imprenditori più colpiti».

Catalfamo e la necessità di un tavolo tecnico

«La Giunta è qui – ha rimarcato l’assessore alle Infrastrutture, Domenica Catalfamo – per confermare una vicinanza istituzionale ma, principalmente, operativa. Abbiamo analizzato le problematiche esposte dai sindaci e immaginato di fare, a brevissimo, un tavolo operativo con loro».

De Caprio si appella ai sindaci: "Devono progettare la rinascita"

«Apriamo un tavolo permanente per questo territorio. Diamo ai sindaci – ha affermato l’assessore all’Ambiente, Sergio De Caprio – la possibilità di progettare la rinascita per riportare la Calabria al centro del Mediterraneo».

Savaglio: "Importante prevenire"

«È importante prevenire», ha aggiunto l’assessore all’Istruzione, Sandra Savaglio: «Il nostro impegno c’è. Ci saranno una serie di seminari sull’ambiente. Ne stiamo parlando da questa estate. Inizieremo proprio con rischio idrogeologico, frane e inondazioni. I sindaci avranno l’assistenza delle Università».

Il sindaco di Crotone ringrazia il Presidente Spirlì

Ad accogliere la Giunta regionale, il sindaco di Crotone Enzo Voce.

«Il presidente Spirlì – ha detto – mi ha chiamato immediatamente dopo il disastro. Mi è stato vicino anche l’assessore De Caprio. Questa è la prima fase e non bisogna commettere i soliti errori e fare le cose per bene, come concordato col capo della Protezione civile Borrelli. Sarà importante anche agire al meglio per quanto riguarda i ristori. La dichiarazione dello stato di calamità e la richiesta dello stato di emergenza, da parte della Giunta regionale, vanno in questa direzione».

Le autorità presenti

All’incontro erano presenti i consiglieri regionali Flora Sculco, Filippo Pietropaolo, Pietro Raso e Vito Pitaro, il presidente della Provincia di Crotone, Simone Saporito, i sindaci di Cirò Marina (Sergio Ferrari), Isola Capo Rizzuto (Maria Grazia Vittimberga), Melissa (Raffaele Falbo), Rocca di Neto (Alfonso Dattolo), Strongoli (Sergio Bruno), e i rappresentanti di associazioni di categoria, Camera di commercio e sindacati.